24.11.2008 – Workshop internazionale FLOW 2008

24.11.2008 – Workshop internazionale FLOW 2008

Molta ricerca su come rendere il web intelligente si concentra sul fatto di introdurre una qualche forma di ragionamento automatizzato nelle attività legate al web. Ad esempio, una ricerca intelligente verebbe eseguita secondo quesiti che usano la deduzione logica per ottenere dei risultati, invece di rispondere con risultati basati sulle parole chiave del quesito. Un obiettivo secondario importante per stabilire questo tipo di ragionamento automatizzato è di rendere la conoscenza presente sul web comprensibile per le macchine.

Come dimostrano gli approcci come il web semantico, la scelta tradizionale di creare la comprensibilità per le macchine è stata raggiunta attraverso la formalizzazione della conoscenza con ontologie che usano logiche a due valori, come la logica descrittiva o la logica dei programmi. Tuttavia, la logica confusa è intrinsecamente adatta per esprimere la conoscenza sul web, ovvero una conoscenza incerta, imprecisa e potenzialmente inconsistente. Ciò significa che trova applicazione in campi come: ricerca intelligente, gestione della conoscenza, rercupero di multimedia, analisi di network sociali, sistemi di risposta ai quesiti e sistemi di raccomandazione basati sul web.

Il workshop farà parte degli eventi organizzati nell’ambito delle conferenze internazionali IEEE/WIC/ACM sulla Web Intelligence e la Intelligent Agent Technology.

Sydney (Australia), 9 dicembre 2008